Se no che gente saremmo di Gianfelice Facchetti

Non è facile, per un figlio, tratteggiare con parole così vivide il ricordo di un campione come Giacinto Facchetti, ma soprattutto il ricordo di un padre.

Questo libro è un tributo all’affetto più caro che un figlio possa ricordare. E così abbiamo l’occasione di scoprire che Giacinto Facchetti non fu solo un campione, ma anche una persona di grande carattere.
Uno di quegli uomini di una volta che si davano mai per vinti, quelli che hanno sempre pensato che solo con l’esempio, qualunque mestiere si faccia, si può educare una generazione.

Le frasi più celebri di Giacinto Facchetti,
un campione che incarna da sempre i valori più alti dello sport
“Ho sempre giocato per vincere. Anche da ragazzo, quando si giocava per strada, si giocava per vincere. Non ho mai capito come si possa giocare e non cercare di vincere.
Se non ci riesci, va bene, l’importante è sapere che hai fatto tutto il possibile.”

“Quando ero calciatore i giornalisti erano pochi: c’era anche il tempo di fare amicizia con loro. I divi c’erano ma al cinema e alla tv.”

DATA USCITA  15 settembre 2011.





Se no che gente saremmo




Gianfelice Facchetti





Giocare, resistere e altre cose imparate da mio padre Giacinto Facchetti



Vi consiglio questo libro


Commenti

Post popolari in questo blog

'IL CANTICO DELLE CREATURE' ILLUSTRATO PER BAMBINI

"La storia generale dei pirati", del Capitano Charles Johnson

'Schifoso traditore. Come riconoscere le tracce dell'infedeltà' di Alberto Caputo, Alessandro Calderoni, Silvia Jun, Paolo Baron