Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2010

I 10 libri più belli del 2010

Ogni anno, in Italia, vengono pubblicati circa 60.000 libri. E il 2010, in questo senso, non si è smentito. Nella messe di volumi che grandi, piccoli e piccolissimi editori stampano a ritmo continuo e per 365 giorni l’anno, proviamo allora a segnalare dieci libri che – si spera – resteranno negli annali e soprattutto nella memoria di chi li ha letti.

Partiamo da un outsider, Paolo Sorrentino. Il suo debutto letterario, Hanno tutti ragione, ha diviso la critica ma ha conquistato il pubblico, arrivando persino nella cinquina del premio Strega. Successo meritato: la storia del cantante neomelodico Tony Pagoda è, a suo modo, un unicum, almeno alle nostre latitudini. Un libro denso, ironico e a tratti caustico, che ha il coraggio di non fare il verso alla solita narrativa ombelicale italiana. Le prime 200 pagine meritano 9; le ultime 100 arrivano alla sufficienza. In ogni caso, la sentenza è già scritta: Pagoda – anello nel mignolo a parte – è il ritratto del vero intellettuale postmoderno…

Libri Ad Personam per il Natale Mursia

I libri ad personam sono copie personalizzate in copertina con il nome del lettore/proprietario e sul retro una dedica speciale. Per Natale 2010 alla libreria Mursia di via Galvani 24 – Milano i i lettori potranno scegliere il loro libro di Natale in edizione speciale. Per chi abita fuori Milano sarà possibile mandare l’ordine a adpersonam@mursia.com
La linea “Ad personam” debutta con un primo catalogo di titoli per i regali di Natale Ecco l’elenco
Nell’anno del Giubileo Compostelano un libro per chi ha in animo di affrontare il celebre cammino: Contare i passi di Carla de Bernardi, un diario–guida ricco di consigli, suggestioni e impressioni scritto da una pellegrina laica che ha percorso gli ottocento chilometri dai Pirenei a Santiago di Compostela. Per gli appassionati di pedoni e regine Il primo libro degli scacchi, il manuale di Jose Raul Capablanca, il leggendario e affascinante campione cubano; per chi cerca ricette d’autore c’è l’edizione “ad personam” del ricettario Spaghetti…

Vivo o morto di Tom Clancy

Il gioco è semplice: chi perde muore.

È l’Emiro il Nemico Pubblico Numero Uno degli Stati Uniti, l’uomo spietato e inafferrabile che da anni elude le ricerche del Campus, l’agenzia di intelligence creata dall’ex presidente Jack Ryan. A capo di un’impenetrabile e capillare rete del terrore, l’Emiro si sta preparando a sferrare l’attacco definitivo all’Occidente. Mentre il presidente in carica, l’ambiguo e irresoluto Edward Kealty, non trova di meglio che temporeggiare con i governi amici dei terroristi, Jack Ryan decide che è giunto il momento di scendere di nuovo in campo, per affrontare l’emergenza planetaria e difendere il futuro degli Stati Uniti. Al suo fianco, una squadra d’eccezione: i fedelissimi ex membri dell’unità speciale Rainbow John Clark e Ding Chavez, i fratelli Caruso e soprattutto suo figlio Jack, deciso a seguire le leggendarie orme del padre. E mentre nelle grotte del Pakistan, tra i ghiacci svedesi e nei giacimenti petroliferi del Brasile si scatena una caccia all’…

"Beastly" di Alex Flinn

Teatro della storia è la New York dei nostri giorni. Il protagonista maschile si chiama Kyle Kingsbury ed è il classico teenager belloccio, presuntuoso e pieno di soldi abituato ad avere tutto grazie alla carta di credito di un padre assente che lavora 24 ore su 24 come anchorman della televisione. Kyle è fidanzato con Sloane Hagen, la ragazza più bella della scuola privata che entrambi frequentano, ma decide di prendersi gioco di Kendra, la sua compagna di classe più brutta. La sua filosofia è riassunta nella frase: "E' divertente maltrattare gli sfigati, farli piangere e poi maltrattarli ancora". Il giovane non sa che Kendra è una strega e che la sua maledizione lo trasformerà in una bestia orribile. L’unico modo di rompere l’incantesimo e ritornare alla sua bellezza è amare ed essere corrisposto.
Sulla copertina del libro compare una rosa bianca. Il simbolo di una bellezza pura e sincera che si contrappone nelle prime pagine a quella lussuriosa e artificiale dell’orc…

'Gli ultimi giorni di Paolo Borsellino' di Giorgio Bongiovanni e Lorenzo Baldo

Una tragedia italiana. Il dolore e la paura di un uomo solo di fronte ad un sacrificio imminente. Un sacrificio al quale non puo' sfuggire.
In breve, gli ultimi 57 giorni del giudice siciliano Paolo Borsellino saltato in aria insieme ai suoi agenti di scorta il 19 luglio 1992, nella strage di via D'Amelio a Palermo. A raccontarli sono Giorgio Bongiovanni e Lorenzo Baldo nel libro 'Gli ultimi giorni di Paolo Borsellino', pubblicato da Aliberti editore.
Nel libro, arricchito dalla prefazione del giudice Antonio Ingroia, vengono svelate la verita' sulla strategia stragista messa in atto dalla mafia in quella terribile estate di 18 anni fa.E le responsabilita' di una parte dello Stato colluso con Cosa Nostra. Ma, soprattutto, viene riportata l'anticipazione del documento multimediale contenuto nel fascicolo delle nuove indagini sulle stragi del '92 che la procura di Caltanissetta si appresta a depositare: la ricostruzione in 3D della strage di via D'Ame…

"Notte di stelle" di Margherita Hack

Due sguardi opposti, due diversi approcci.
La scienza e la mitologia. Margherita Hack e Viviano Domenici firmano un interessante libro sull'astronomia, Notte di stelle (Sperling&Kupfer, 316 pagg, 18 euro) a cavallo tra astrofisica e storia in un condensato di racconti, leggende, miti e falsi miti, legati a costellazioni, galassie, nane bianche e supernova. Il risultato è avvincente, di quelli che ti fanno venir voglia di aprire la carta del cielo - fornita anch'essa nel libro - e ritrovare i passi che l'uomo da millenni continua a fare con la testa rivolta all'insù.
Storie di stelle - Ecco l'Orsa Maggiore con i suoi "15mila anni da raccontare". A cominciare dal nome misterioso, "orsa", che, come scriveva il professor Bradley E. Shaefer, della State University di Boston, "era patrimonio dei Greci, dei Baschi, degli Israeliti, di molte tribù siberiane e in modo sorprendente era diffusa in tutta l'America del Nord". Tutti a condiv…

Premio 'Tiziano Terzani' 2010 a Loretta Failoni

E' la scrittrice Loreta Failoni, con il libro ''La bisettrice dell'anima'' (Gruppo Albatros Il Filo, Roma 2010), la vincitrice della quinta edizione del Premio Tiziano Terzani 2010 per la sezione editi, ovvero il ''Premio Firenze per le Culture di Pace'' .
A vincere e' stato un romanzo che racconta la storia di Anne, nipote di un noto matematico ebreo vittima del nazismo e che proprio affidandosi alla logica della matematica riesce a sopravvivere all'irrazionale ferocia della guerra e delle persecuzioni naziste.
Il Premio speciale della giuria e' andato invece a Gloria Germani, con il libro ''Tiziano Terzani: la rivoluzione dentro di noi'' (Longanesi, Milano 2008), una testimonianza di rilievo, importante e avvincente, sull'opera dello scrittore e giornalista. Per la sezione inediti sono stati invece premiati Serena Castro di Trieste con ''La memoria e il sogno'', Francesco Fattorini di Bagno a Ri…