'Se tu fossi qui', di Maria Pia Ammirati

Affronta la tematica forte "della tragedia immediata", dell'improvvisa morte di una persona che coinvolge una famiglia, e del superamento del dolore per arrivare alla semplice, ma agognata "normalita' della vita".
'Se tu fossi qui', di Maria Pia Ammirati, in uscita nelle librerie (Cairo Editore, pp. 158, euro 12,00) e' raccontato attraverso la voce narrante del giovane vedovo Matteo che, sconvolto dalla morte della moglie, comincia ad interrogarsi sulla loro vita in comune. Mano a mano, il ragazzo viene trascinato in un vortice di incredibili rivelazioni che delineano ai suoi occhi una figura nuova della donna, a lui quasi sconosciuta.
"L'intento -spiega l'autrice all'ADNKRONOS- era ricreare un personaggio in assenza, che non fosse in carne ed ossa e non parlasse in prima persona ma fosse lentamente ricostruito da un altro. Chi meglio della voce maschile del marito? Gettato nella disperazione, Matteo deve risalire dagli inferi della tragedia della morte per ritornare al recupero di una normalita'".

Un telefonino che continua a suonare, messaggi che lampeggiano nella notte trascinano l'uomo, lasciato solo con due bimbe, nella consapevolezza di non sapere nulla della donna che ha sposato, sperimentando a posteriori la mancanza di comunicazione del suo matrimonio, l'incapacita' di entrambi di mettere a nudo reciprocamente il cuore. http://www.adnkronos.com

Maria Pia Ammirati ha esordito nel 2000 con il romanzo “I cani portano via le donne sole”, selezionato al premio Strega 2001. Nel 2005 è uscito “Un caldo pomeriggio d’estate” (Premio Grinzane-Cavour Calabria). Nel 1992 ha, invece, pubblicato un saggio sulla narrativa italiana degli anni Ottanta, “Il vizio di scrivere, indagine sui nuovi scrittori italiani”. Da allora si occupa di narrativa italiana collaborando alle pagine culturali di giornali e riviste.

Commenti

Post popolari in questo blog

"La storia generale dei pirati", del Capitano Charles Johnson

'IL CANTICO DELLE CREATURE' ILLUSTRATO PER BAMBINI

'Schifoso traditore. Come riconoscere le tracce dell'infedeltà' di Alberto Caputo, Alessandro Calderoni, Silvia Jun, Paolo Baron