QUANDO L'AMORE NON FINISCE di Charlotte Link


Baviera, 1619: guerra dei Trent’anni. La più lunga guerra di religione della storia europea, che vede contrapposti sovrani cattolici e protestanti al prezzo della distruzione di paesi interi. Margaretha von Ragnitz è una giovane aristocratica cresciuta nella cattolica Baviera a cui poco interessa la ragion di stato e che, per amore di un nobile protestante, Richard, fugge dal convento in cui studiava per trasferirsi a Praga. Ma la politica e la guerra sono destinate a travolgere i destini di ciascuno e Richard non avrà il coraggio di unirsi a una cattolica. Ripudiata dalla famiglia di origine, sola in una capitale straniera, Margaretha troverà l’appoggio di un ufficiale, Maurice, che non ama, ma che sposerà. Seguono anni difficili, segnati dalla guerra. Margaretha, che ancora non ha conosciuto la passione, abbandona Praga e il marito per tornare in Baviera, nel convento dove aveva vissuto da ragazzina alla ricerca della sua famiglia e, forse, della passione che non ha mai conosciuto. Ma qui, di fronte a situazioni nuove e inaspettate, avrà modo di riflettere sulla sua vita e sul suo futuro...

Data pubblicazione 23/09/2010
Prezzo 19.60

"«Tornerò», promise Richard, «la primavera prossima sarò qui. E allora andremo via insieme.»
«I miei genitori non mi permetteranno mai di sposarti.»
«Neppure la mia famiglia. Ma ci sposeremo lo stesso. Perché dovremmo preoccuparci delle obiezioni altrui?»
Margaretha sospirò. Sarebbe stato tanto più bello poter celebrare un matrimonio dignitoso, senza dover scappare come due delinquenti. Sentiva il cuore oppresso al pensiero del dolore che avrebbe arrecato alla sua famiglia. Perché Richard era protestante? E perché questo bastava a dividerli, se si amavano?" 


http://www.corbaccio.it/ 

Commenti

Post popolari in questo blog

'IL CANTICO DELLE CREATURE' ILLUSTRATO PER BAMBINI

"La storia generale dei pirati", del Capitano Charles Johnson

'Schifoso traditore. Come riconoscere le tracce dell'infedeltà' di Alberto Caputo, Alessandro Calderoni, Silvia Jun, Paolo Baron