«Sono romano ma non è colpa mia» di Enrico Brignano

«Certo che siamo stati proprio fortunati a nascere in una città piena di storia come Roma. Dove basta un giro in motorino, e non sei più tu a cercare i monumenti, ma sono loro che improvvisamente sbucano da ogni angolo, ti sorprendono con il loro splendore (...). Roma non è più l’opima, grassa prostituta di Fellini. Oggi Roma è una bella donna un po’ snob, piena di mistero».

Lo dice uno che a Roma ci è nato, anzi, a due centimetri da Roma sulla cartina: scala uno a un milione. Esce oggi per Rizzoli Sono romano ma non è colpa mia (pp. 264, euro 16,50) di Enrico Brignano da Dragona. Sottotitolo: Dimmi se ci fai e ti dirò chi sei. Dove abbia trovato il tempo di scrivere un libro è un mistero: dopodomani finiscono le riprese di Sharm El Sheik di Fabrizio Giordani, le tv fanno a gara per ospitare i suoi show (il 30 dicembre Canale 5 recupera la puntata di E ora ballano da soli saltata il 17 settembre), poi ci sono il teatro e la Fabbrica dei Sogni, la sua scuola. Il 6 dicembre, infine, debutta ad Ancona con lo spettacolo nato dal libro.

«Una volta trovato il titolo è stato tutto facile. E’ un momento importante della mia carriera d’artista, e anche se c’è bisogno di dedicare tanto tempo, mi diverto».

http://www.ilmessaggero.it/home_page.php?sez=HOME

Commenti

Post popolari in questo blog

"La storia generale dei pirati", del Capitano Charles Johnson

'IL CANTICO DELLE CREATURE' ILLUSTRATO PER BAMBINI

'Schifoso traditore. Come riconoscere le tracce dell'infedeltà' di Alberto Caputo, Alessandro Calderoni, Silvia Jun, Paolo Baron