Ring

Ring
Autore Suzuki Koji
Prezzo € 8,00
Dati 320 p., brossura
Anno 2006
Editore TEA
Collana Teadue

Nel quartiere residenziale di Yokohama una studentessa muore improvvisamente. Quella stessa sera, nella stessa ora, di fronte alla stazione Shinagawa un motociclista si accascia improvvisamente sull'asfalto. Nello stesso istante anche una giovane coppia muore per la stessa, apparente, causa: infarto improvviso. Il volto dei quattro è quello di chi prima di morire ha conosciuto il significato del terrore, l’atteggiamento è quello di chi ha cercato di strapparsi il cuoio capelluto nel tentativo di estirpare un male che vi si annida.

Nessuno potrebbe scorgere il filo che lega i quattro giovani, se non Kazuyuki Asakawa, giornalista del Daily News e zio di una delle vittime. Dipanando un’intricata matassa che ha per capo un evento accaduto in un passato non molto lontano, Asakawa si vedrà costretto a scoprire la causa delle morti per evitare la sua e quella della sua famiglia, perché una cosa è chiara: ha una sola settimana di tempo per uscire dall’anello maledetto in cui è rimasto invischiato e spezzare la maledizione che ha determinato la fine dei quattro ragazzi. Questo è ciò che promette la videocassetta su cui ha messo le mani, il comune denominatore che ha unito in vita e nella morte i quattro ragazzi sulle cui morti Asakawa sta indagando. Nella corsa contro il tempo, l'unico che può aiutarlo è il suo vecchio compagno di studi, Ryuji Takayama, professore universitario con una straordinaria esperienza nel campo del sovrannaturale.

Il video misterioso contiene scene oniriche e reali, inesplicabili, inquietanti e che sembrano stimolare tangibilmente i cinque sensi. Chi ne prende visione è condannato a morire entro sette giorni, se non seguirà delle istruzioni. La registrazione, però, termina bruscamente senza offrire le necessarie indicazioni. L'uomo non dubita neppure per un istante di avere i giorni contati, e d’altra parte, chi sarebbe disposto a scommettere quando la posta in gioco è la vita?


Precisiamo a chi vuole leggerlo, che questo libro (e i tre sequel "Spiral", "Loop" e "Birthday") non hanno quasi nulla a che vedere con i film che ne sono stati tratti.

I libri scritti da Suzuki sono prevalentemente di fantascienza, tinti di horror e di parapsicologia... un mix tipico per il Sol Levante.

Questo primo capitolo, quello che ha dato via al tutto (4 libri, 3 serie tv, 8 manga, 7 film... e potrebbe ancora mancare qualcosa), descrive le impressioni di Asakawa e di Takayama in maniera dettagliata e lascia nel lettore un'inquietudine che i film, modificandone la storia, non sono riusciti a dare o, per lo meno, hanno dato in maniera diversa.

Essendo giapponese, quindi uno stile non facilemtne digeribile a noi occidentali, potrebbe non piacere. ma, se è paiciuta la saga cinematografica, non potete fare a meno di leggerlo. (
taksya)

Commenti

Post popolari in questo blog

'IL CANTICO DELLE CREATURE' ILLUSTRATO PER BAMBINI

"La storia generale dei pirati", del Capitano Charles Johnson

'Schifoso traditore. Come riconoscere le tracce dell'infedeltà' di Alberto Caputo, Alessandro Calderoni, Silvia Jun, Paolo Baron