IL CICLO DI DUNE

IL CICLO DI DUNE
Dune Messia di dune I figli di dune Vol. 1
Editore: SPERLING & KUPFER EDITORI
Pubblicazione: 10-2006
Numero di pagine: 1037
Prezzo: € 20,00


Il giovane Paul, figlio del duca Leto, non sa quasi nulla di Arrakis quando gli annunciano che è la sua prossima destinazione. Poi, a poco a poco, frammenti di racconti, ricordi, qualche parola rubata - tutto stranamente pervaso da un che di leggendario - iniziano a comporre un quadro inquietante.
Meglio conosciuto come Dune, il pianeta di Arrakis è un immenso, deserto caratterizzato da una fauna molto particolare, creature gigantesche, vermi che sono lunghi centinaia di metri. Tutto sembra misterioso in quel mondo, anche i suoi abitanti, i Fremen, un popolo che custodisce gelosamente la sua arcana cultura e che ha affinato arti eccezionali.
Ma Dune è anche, e soprattutto, l'unica fonte del melange, la "droga delle droghe", indispensabile per affrontare lunghi viaggi interplanetari, garantire straordinari poteri telepatici e assicurare un'incredibile longevità.
E su Dune il destino di Paul si compirà, tra mille pericoli e dopo un difficile percorso spirituale... Questo volume raccoglie i primi tre romanzi del clclo di Dune.


"Dune" è un classico della fantascienza e i primi due seguiti sono interessanti.
Gli altri mi hanno dato l'impressione di essere di troppo... e non sono riuscita ad andare oltre ai primi capitoli.

però non è detto che a te non piaccia tutta. Ho molti amici che l'hanno letta e gradita dal primo libro all'ultimo prequel/sequel.

( taksya)

In effetti la Saga del Pianeta Delle Sabbie (che ha dato origine, tra le altre cose, al fenomeno Star Wars, per stessa ammissione di Lucas) è di difficile impatto, dura da digerire fin dalle prime letture. Io stesso, agli inizi, quando acquistai i singoli volumi editi dalla Nord, faticai parecchio nell'entrare in quell'atmosfera in bilico tra l'onirico e il fantastico misticheggiante.
Ma dopo aver visto il film di David Lynch del 1984, avvenne, come si suol dire, la folgorazione "sulla via di Damasco"...
Il Primo Volume "Dune" prende il lettore molto bene, lo trascina nella sua trama ricchissima di sorprese e colpi di scena, intrighi politici, militari, ecc, il Secondo "Messia" è già più pesante, più riflessivo, ma anche lì si trova un'atmosfera impareggiabile di complotti dietro altri complotti.
Dal Terzo, "L'imperatore-Dio" (il mio preferito) in poi è tutto più scorrevole, le vicende si inseguono con un ritmo più serrato e coinvolgente fino all'ultima riga.
Per conto mio l'Esalogia l'ho letta e riletta almeno 4 volte...

Per quanto riguarda i Preludi, realizzati dal figlio Brian Herbert e Kevin J. Anderson, a livello qualitativo sono lontani anni-luce da Herbert padre, li trovo molto più superficiali e pressapochisti... però, considerando che la prematura scomparsa del "Creatore dei Grandi Vermi" ha lasciato un vuoto davvero "desertico", le nuove uscite (oltre ai Preludi, hanno scritto altri romanzi a tema) hanno ridato nuova linfa agli appassionati duniani che, anche se "turandosi il naso" (specie per i puristi come me) leggono nuovi scenari e nuovi personaggi legati al grande ciclo del pianeta Arrakis.
(Sudrak Al-Salik)

Commenti

Post popolari in questo blog

'IL CANTICO DELLE CREATURE' ILLUSTRATO PER BAMBINI

"La storia generale dei pirati", del Capitano Charles Johnson

'Schifoso traditore. Come riconoscere le tracce dell'infedeltà' di Alberto Caputo, Alessandro Calderoni, Silvia Jun, Paolo Baron