La luna fredda

"Non puoi vedermi,ma ci sono sempreCorri più veloce che puoi,tanto non mi sfuggiraiLotta pure con tutte le tue forze,non mi batterai maiUccido quando mi pare,tanto non potrò mai essere condannato"
“Quanto tempo hanno impiegato a morire?”“Direi che le risposte sono tante.Il primo che ho ucciso aveva 24 anni,quindi si potrebbe dire che gli ci sono voluti 24 anni per morire.”
“Un’altra possibile risposta è il tempo trascorso tra quando ho cominciato e quando hosentito il loro cuore smettere di battere.”
“Ho pensato a un’altra risposta.Dal loro punto di vista si può dire che sia stata un’eternità.”
La luna fredda
Autore Deaver Jeffery
Prezzo € 19
Editore Sonzogno (collana Romanzi)
In una gelida notte di dicembre, con una luna piena che si staglia nel cielo nero di New York e la paura diffusa tra la gente di un nuovo 11 settembre, un killer spietato colpisce due volte a poche ore di distanza. Sulle scene dei delitti lascia il suo "biglietto da visita", un costoso orologio con le fasi lunari sul quadrante e un messaggio firmato "L'orologiaio". Tutto lascia supporre che i due omicidi non siano destinati a rimanere gli unici. Il criminalista Lincoln Rhyme e i suoi collaboratori hanno a disposizione solo poche ore per fermare quel killer geniale e meticoloso ossessionato dal tempo, che pianifica i suoi delitti con precisione cronometrica. E Amelia Sachs fatica a conciliare la caccia all'Orologiaio con la sua prima indagine autonoma, il caso di un apparente suicidio che la porterà a scoprire inquietanti rivelazioni sul proprio passato che potrebbero minare alle basi il particolarissimo rapporto con Lincoln. Fortunatamente compare sulla scena dell'inchiesta un'inattesa quanto provvidenziale alleata per Rhyme: l'agente speciale del Bureau of Investigation della California Kathryn Dance, esperta nella lettura del linguaggio non verbale negli interrogatori. Nonostante Rhyme si mostri scettico sull'attendibilità delle testimonianze e Kathryn nutra poca fiducia sulle prove fornite dai rilievi effettuati, la loro bizzarra collaborazione riesce a smontare quello che via via si configura come un meccanismo a scatole cinesi fatto di inganni e doppi giochi.
Lo consiglio veramente a tutti è pieno di colpi di scena e mi sembra anche molto originale, di sicuro non prevedibile!!!X quanto riguarda come è scritto l' ho trovato assolutamente scorrevole, piacevole. Finale assolutamente non scontato.

Commenti

Post popolari in questo blog

'IL CANTICO DELLE CREATURE' ILLUSTRATO PER BAMBINI

"La storia generale dei pirati", del Capitano Charles Johnson

'Schifoso traditore. Come riconoscere le tracce dell'infedeltà' di Alberto Caputo, Alessandro Calderoni, Silvia Jun, Paolo Baron